CBCT a raggi X

 In Metodi e cure, Senza categoria

Negli ultimi anni nel settore odontoiatrico è stata sviluppata una nuova tecnica per la rappresentazione delle arcate dentali: la tomografia computerizzata a fascio conico (in inglese Cone Beam Computed Tomography o CBCT).

La CBCT è una particolare tecnica diagnostica che utilizza un fascio di raggi X di forma conica (Cone Beam) per produrre, in una sola scansione, un’immagine tridimensionale delle arcate dentali, dei tessuti molli e dei nervi. È un esame non invasivo, indolore e molto accurato che non richiede una particolare preparazione del paziente e la sua durata non supera i 5 minuti.

Come si svolge l’esame?

Prima di sostenere l’esame il paziente deve rimuovere oggetti metallici, gioielli, occhiali e protesi dentarie che potrebbero interferire con lo scanner. In seguito, il paziente si posiziona in modo da poter eseguire l’acquisizione delle immagini; quest’ultimo, in base al tipo di scanner utilizzato, potrà essere seduto, disteso sul lettino mobile o addirittura in piedi. La forma dello scanner CBCT può variare ma è sempre presente una parte mobile (gantry) che ruota attorno al paziente. All’interno di questa si trovano la sorgente di raggi X da un lato e, dalla parte opposta, il rilevatore.

Successivamente il medico si allontana per evitare un’inutile esposizione ai raggi X e con un telecomando fa partire la scansione a distanza. È importante che il paziente non si muova durante la scansione, ovvero quando la parte mobile è in movimento. La fase di acquisizione è molto rapida (circa 40 secondi) e consiste nella cattura di numerose immagini in 2D a diverse angolazioni. Queste verranno poi messe insieme da un computer per dare vita a un’immagine 3D.

In quali casi eseguire la CBCT?

La CBCT è spesso usata nella fase di pianificazione di impianti dentali per determinare le dimensioni e la posizione dello stesso. Altri casi possono essere:

 

Rischi e vantaggi

Molte persone spesso quando sentono la parola raggi X sono preoccupate dal fatto che questi possano essere dannosi per la salute. L’esposizione ai raggi X può determinare un fattore di rischio per la comparsa di tumori, ma nel caso della CBCT, le dosi sono molto basse (circa 10-20 volte inferiori a quelle di una tradizionale TAC spirale) e i benefici prodotti da questa scansione superano di gran lunga i rischi. Anche i bambini possono sottoporsi a questo tipo di esame, ma con particolare attenzione solo in casi di estrema necessità, dal momento che i bambini sono più sensibili alle radiazioni. In ogni modo gli scanner di moderna generazione hanno una funzione adatta che permette una scansione in una modalità a bassa dose di radiazioni.

 

Per qualsiasi informazione ci potete trovare nella nostra sede in via Cardinale Maurilio Fossati 5/C (angolo corso Peschiera) a Torino o chiamare il numero +39011389278 o inviarci una mail a clinica@mydentalfamily.it

 

Post suggeriti
protesi dentariealoe vera